cerca nel catalogo del

sistema bibliotecario ticinese

Biblioteca edizioni digitali in e-rara

La Biblioteca Salita dei Frati di Lugano collabora a partire dal 2011, prima tra le biblioteche ticinesi, con la piattaforma e-rara, portale che offre un accesso pubblico e gratuito alle immagini digitalizzate di edizioni antiche conservate in biblioteche svizzere.
e-rara è un progetto a carattere nazionale, realizzato nell’ambito del programma svizzero di innovazione e cooperazione e-lib.ch: Biblioteca elettronica svizzera, il cui scopo è quello di rendere accessibili in rete le edizioni svizzere del sec. XVI conservate nelle biblioteche svizzere, in stretta collaborazione con il progetto VD 16 digital (repertorio delle edizioni tedesche del XVI secolo digitalizzate). Altre collezioni tematiche sono digitalizzate in parallelo o verranno aggiunte in un secondo tempo. Tra le biblioteche associate figurano la Biblioteca del Politecnico federale e la Biblioteca Centrale di Zurigo, la Biblioteca di Ginevra, la Biblioteca universitaria di Basilea, la Biblioteca universitaria di Berna.
Altre istituzioni che partecipano al progetto sono la Biblioteca pubblica ed universitaria e la Biblioteca dei Pastori di Neuchâtel, le Biblioteche cantonali ed universitarie di Losanna e Friburgo e la Stiftung der Werke von C. G. Jung di Zurigo.
Il sito e-rara.ch è visibile anche nella versione in lingua italiana, curata da un gruppo di lavoro della Biblioteca Salita dei Frati.
La Biblioteca Salita dei Frati ha finora contribuito alla sezione “Collezioni tematiche” di e-rara con la digitalizzazione di due fondi:


Poesia del Seicento

Si tratta di edizioni rare di poeti italiani del Seicento che fanno parte del fondo librario raccolto nel corso della sua vita dal grande italianista e studioso padre Giovanni Pozzi (1923-2002), professore di letteratura italiana all’Università di Friburgo dal 1956 al 1988.

Edizioni ticinesi del XVIII e XIX secolo

La Biblioteca ha iniziato la digitalizzazione delle sue edizioni ticinesi iniziando da quelle pubblicate dalla tipografia Agnelli di Lugano nel Settecento. In e-rara queste opere della Biblioteca Salita dei Frati sono entrate a far parte anche della collezione “Edizioni svizzere”.

In questo modo si intende promuovere la consultazione e lo studio dei ricchi fondi librari della Biblioteca Salita dei Frati e dare il giusto contributo della Svizzera italiana ad un importante progetto nazionale, collaborando allo sviluppo ed alla coordinazione delle infrastrutture e competenze necessarie alla digitalizzazione di edizioni antiche.
La continuità della partecipazione della Biblioteca Salita dei Frati a questo progetto è sostenuta da un contributo della Fondazione Fidinam.

Top