cerca nel catalogo del

sistema bibliotecario ticinese

Rassegna stampa

01.12.2016 – Le lamentazioni, modello di elegia sacra (Giornale del Popolo)

Martedì sera, la professoressa Elisabetta Selmi, ospite della Biblioteca Salita dei Frati, nel corso di una conferenza ha disvelato al pubblico convenuto un ambito ancora poco conosciuto della ricerca storico-letteraria, ovvero quello delle riscritture delle "Lamentazioni" di Geremia tra il XVI e il XIX secolo.

Leggere l'articolo pubblicato sul Giornale del Popolo

01.10.2016 – Spunta un manoscritto sulla vita di San Francesco (Giornale del Popolo)

La questione francescana, malgrado le grandi complessità che racchiude (chi è del mestiere lo sa) è sempre di grande fascino. Due anni fa, nel 2014, lo studioso di storia francescana Jacques Dalarun ha avuto notizia di un manoscritto sino ad allora sconosciuto, contentente la vita di San Francesco che contribuisce ad ...

Leggere l'articolo pubblicato sul Giornale del Popolo

08.08.2016 – L'importanza del passato (Azione)

Ho il sospetto che, con il crescere dei libri "nuovi" (i "freschi di stampa") si leggano meno libri del passato, compresi quelli già consacrati dal Signor Tempo il quale ha già fatto le sue selezioni.

Leggere l'articolo pubblicato su Azione

05.07.2016 – La Madonna del Sasso (RSI Rete Uno)

Oggi la Squadra Esterna è in visita al santuario della Madonna del Sasso sopra Locarno. In rete si trovano numerose recensioni di turisti che sono stati a curiosare gli edifici che fanno parte di questo luogo sacro e sono in molti a definirla «un’esperienza incredibile, mistica, da provare assolutamente».
Ascoltare la trasmissione estratta da "RSI Rete Uno" 4° collegamento

18.06.2016 – Dibattiti, temi attuali e di nicchia (Giornale del Popolo)

Negli ultimi tempi si è molto discusso, anche su questo giornale, della realtà e del futuro dell'istituzione bibliotecaria. E il fascicolo annuale della rivista "Fogli", recentemente pubblicato, non fa che tornare ad alimentare la questione.

Leggere l'articolo pubblicato sul Giornale del Popolo

13.06.2016 – Antiche pagine e antichi inchiostri raccontano (Azione)

Iniziamo da una semplice considerazione: cosa vuol dire avere davanti agli occhi un volume stampato nel 1497? Se lo guardiamo con un occhio funzionale, non è poi molto diverso da un libro di quelli che conosciamo oggi.

Leggere l'articolo pubblicato su Azione

27.05.2016 – La nostra storia nella filigrana dei libri antichi (Giornale del Popolo)

Nei primi decenni del Cinquecento, Basilea è un importante Centro culturale, dove l'editoria si sviluppa grazie a stampatori locali (come Isengrin e Oporin) e a stampatori giunti in città da altri Paesi (come i tedeschi Froben e Petri).

Leggere l'articolo pubblicato sul Giornale del Popolo

18.04.2016 – SAGNO La biblioteca ritrovata e il fascino del libro antico (Giornale del Popolo)

Oltre 2.500 gli splendidi volumi risalenti soprattutto al XIX secolo. C'è un fascino unico nei libri antichi. Il loro odore, a volte pungente, leggermente di muffa, la carta ruvida e rigida, la copertina solitamente di pelle e il marchio con il titolo sulla costa, il cui oro è ormai sbiadito.
Leggere l'articolo pubblicato sul Giornale del Popolo

01.09.2015 – Dall'incunabolo al tablet (Ticino Management)

La Biblioteca Salita dei Frati di Lugano è il nuovo Centro di competenza per il libro antico: utilizzando le potenzialità del web inserisce gli incunaboli e i libri antichi presenti nel Cantone in un circuito internazionale.

Leggere l'articolo pubblicato su Ticino Management

25.06.2015 – Dal cinquecento a internet (RSI)

Dalle Costituzioni Cappuccine di Sulzbach (1537) allo Specchio della Croce di Cavalca (1489), passando per il Libro devoto di Caterina da Bologna (1511). Questi e altri i titoli, appartenenti ai fondi antichi della Biblioteca Salita dei Frati di Lugano, che da pochi giorni si possono consultare su internet al sito www.e-rara.ch.
Leggere l'articolo pubblicato su RSI cultura

25.06.2015 – Su e-rara.ch, i più antichi libri della Biblioteca Salita dei Frati (Tio)

LUGANO - I frati Cappuccini si diedero le loro prime Costituzioni, cioè le regole di vita della comunità, con il cosiddetto Capitolo di Albacina nel 1529. Poco dopo, nel 1536, si tenne un nuovo Capitolo, le cui decisioni vennero edite a stampa l’anno successivo.

Leggere l'articolo pubblicato su Tio

30.05.2015 – Libri antichi: c'è competenza (La Regione)

Un "Centro di competenza per il libro antico" è stato creato alla Biblioteca Salita dei Frati di Lugano, riconosciuta nell'ambito del Sistema bibliotecario ticinese quale punto di riferimento per le tematiche riguardanti il libro antico.

Leggere l'articolo pubblicato su La Regione

29.05.2015 – Quando il libro antico è un bene da proteggere (Giornale del Popolo)

Un centro di competenza per il libro antico (CCLA) è stato creato presso la Biblioteca Salita dei Frati di Lugano (BSF), riconosciuta nell'ambito del Sistema bibliotecario ticinese quale punto di riferimento per le tematiche riguardanti il libro antico.
Leggere l'articolo pubblicato sul Giornale del Popolo

28.05.2015 – Creato il “Centro di competenza per il libro antico” (Tio)

LUGANO - Un “Centro di competenza per il libro antico” (CCLA) è stato creato presso la Biblioteca Salita dei Frati di Lugano (BSF), riconosciuta nell’ambito del Sistema bibliotecario ticinese quale punto di riferimento per le tematiche riguardanti il libro antico.
Leggere l'articolo pubblicato su Tio

05.05.2015 – 'Fogli' n. 36 (La Regione)

'Fogli' è la rivista dell'Associazione Biblioteca Salita dei Frati di Lugano. Anzi, nella pagine introduttiva dell'eccellente numero 36 appena uscito, si previsa che "Fogli è l'unica rivista della Svizzera italiana che si occupi di storia del libro ...

Leggere l'articolo pubblicato su La Regione

02.02.2015 – BIGORIO Riscoprire storia e valore dei gioielli del Convento (Giornale del Popolo)

Il lavoro di catalogazione dei volumi conservati nella biblioteca del Convento del Bigorio, nato dalla volontà dei frati cappuccini e dell'Associazione Amici del Bigorio, non solo permetterà di scoprire quali titoli si celano tra le mensole antiche, ma consentirà anche di ricostruire la storia dei libri e del Convento stesso.

Leggere l'articolo pubblicato sul Giornale del Popolo

01.11.2014 – Salita dei Frati saluta i cappuccini (Tio)

LUGANO - L'annuncio era giunto nei mesi scorsi ed oggi, dopo 316 anni, i cappuccini di Lugano hanno ufficializzato l'addio al convento di Salita dei Frati. Il motivo è legato al numero esiguo dei frati cappuccini attuali, sei, e dalla difficoltà di reperirne altri.

Leggere l'articolo pubblicato su Tio

12.09.2014 – Cappuccini verso il trasloco (RSI: Il Quotidiano)

I frati cappuccini potrebbero presto lasciare il convento di Salita dei Frati a Lugano. La decisione non è ancora stata presa in via definitiva, dipende infatti dal calo delle forze...

Guardare il filmato estratto da "Il Quotidiano"

12.11.2013 – CAVERGNO Un eccezionale patrimonio di libri (Giornale del Popolo)

Un piccolo tesoro nascosto e finora sconosciuto: la piacevole sorpresa è venuta nel corso dei lavori di rifacimento della casa parrocchiale di Cavergno, in corso in questi giorni.

Leggere l'articolo pubblicato sul Giornale del Popolo

13.03.2013 – Il tesoro custodito sul Sacro Monte (Giornale del Popolo)

Quello della Madonna del Sasso è un complesso monumentale importantissimo per il Ticino e non solo. Sia dal punto di vista religioso, sia da quello prettamento storico. Un Sacro Monte che, purtroppo, spesso non è però conosciuto appieno.

Leggere l'articolo pubblicato sul Giornale del Popolo

12.03.2013 – Biblioteca Salita dei Frati: piccolo mondo, grandi tesori (Giornale del Popolo)

Un angolo di pace terrena, un piccolo pezzo di Paradiso in Città. E' l'immagine celestiale al momento di varcare il confine tra via San Gottardo e il cancello del Convento dei Frati Cappuccini di Lugano.

Leggere l'articolo pubblicato sul Giornale del Popolo

28.01.2013 – Biblioteca Salita dei Frati: online i suoi grandi tesori (Giornale del Popolo)

Il progetto e-rara.ch, gestito nella sede del Politecnico federale di Zurigo e al quale cooperano le più importanti biblioteche svizzere, tra cui la Biblioteca Salita dei Frati di Lugano, da alcuni anni rende accessibili online a tutti edizioni antiche di opere fisicamente conservate nei magazzini di biblioteche svizzere ...

Leggere l'articolo pubblicato sul Giornale del Popolo

26.01.2013 – Biblioteca dei frati, cresce l'offerta online (La Regione)

Sono finora 36mila le pagine, per un totale di 133 titoli, digitalizzate da parte della Biblioteca Salita dei frati che collabora al progetto e-rara.ch gestito dal Politecnico federale di Zurigo.

Leggere l'articolo pubblicato su La Regione

Top